Chlamydia Trachomatis - Infetivologo - Infettivologia - malattie infettive - virologo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Infezioni Sessualmente Trasmesse Batteriche

CHLAMYDIA TRACHOMATIS    


Il genere Chlamydia comprende tre specie: la Chlamydia psittaci che infetta diverse specie animali e può determinare nell'uomo una forma di polmonite (psittacosi); la Chlamydia pneumoniae responsabile di polmonite; la Chlamydia trachomatis che è stata suddivisa in diversi "sottotipi" a seconda della patologia determinata: un sierotipo determina il linfogranuloma venereo (LGV); altri sierotipi determinano invece infezioni oculari (tra cui il tracoma), infezioni genitourinarie o altre patologie

La Chlamydia trachomatis determina la maggior parte delle infezioni trasmesse sessualmente: il batterio è infatti trasmesso per contatto sessuale. In entrambi i sessi le infezioni possono non determinare alcun sintomo o varie patologie. Possono verificarsi sia infezioni dell'occhio (congiuntivite) che delle articolazioni.

Nell'uomo è la causa più comune di uretrite non dovuta al gonococco, ma le complicazioni sono molto rare, essendo invece frequenti nel sesso femminile.

Nelle donne l'infezione acuta da Chlamydia  può determinare una salpingite (processo infiammatorio delle tube uterine) acuta e una malattia infiammatoria pelvica le cui conseguenze a lungo termine sono dolore cronico, gravidanza ectopica e sterilità.

Infezione neonatale: la contaminazione con le secrezioni genitali del feto alla nascita può portare a infezione dell'occhio da Chlamydia ("Oftalmia neonatorum" da Chlamydia) e successivamente polmonite da Chlamydia. Soltanto nergli U.S.A. ci sarebbero 4-5- milioni ogni anno di nuovi casi di infezione dell'occhio da Chlamydia ed in alcune condizioni si arriverebbe ad un'incidenza del 30%.

La Chlamydia è inoltre la causa del tracoma: questa è una patologia esclusiva dei paesi in via di sviluppo dove rappresenta la principale causa di cecità interessando più di 500 milioni di persone.


Questo sito non costituisce testata giornalistica.
Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità dell’autore.
Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge. n. 62 del 7/3/2001
Data ultimo aggiornamento 01/07/2012
Contatta webmaster

 
Torna ai contenuti | Torna al menu