Vaginosi Batterica - Infetivologo - Infettivologia - malattie infettive - virologo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Vaginosi Batterica

VAGINOSI BATTERICA


La vaginosi batterica è l'infezione vaginale più comune nelle donne in età fertile; si tratta di quella condizione in cui viene alterato il normale equilibrio della flora batterica vaginale e si ha un incremento dei microrganismi “dannosi”.

La causa di tale patologia non è ben definita, cioè quali sono i fattori che permettono ai batteri “dannosi” di prevalere sugli altri; se è vero che alcuni fattori sembrano poter favorire tale patologia (es. irrigazioni vaginali, rapporti sessuali con più partners) è anche vero che la vaginosi batterica può interessare donne che non hanno mai avuto rapporti sessuali.

Le donne affette da vaginosi batterica possono non avere alcun disturbo oppure  presentare come sintomi un incremento delle secrezioni (“perdite”) vaginali, maleodoranti, che ricorda talvolta il pesce, soprattutto dopo un rapporto sessuale: le secrezioni, se presenti, sono bianche o grigie. Si può associare bruciori alla minzione e prurito vaginale, sia interno che esterno.

Generalmente la vaginosi batterica non presenta complicazioni di per sè, ma ha comunque delle implicazioni: innanzitutto la vaginosi batterica può favorire altre malattie sessualmente trasmesse, prima tra tutte la infezione da H.I.V., ma sicuramente anche l'infezione da Chlamydia, da Herpes simplex, la gonorrea; una donna già affetta da infezione da H.I.V. può trasmettere più facilmente quest'ultima infezione al proprio partner sessuale se contemporaneamente è affetta da vaginosi batterica; una donna affetta da vaginosi batterica presenta un rischio aumentato di infezione in seguito a procedure chirurgiche invasive (es. isterectomia, aborto); se una donna in gravidanza presenta una vaginosi batterica ha un rischio aumentato di complicanze della gravidanza come ad es. parto prematuro.

La vaginosi batterica (o meglio i batteri che determinano la vaginosi batterica) possono provocare una malattia infiammatoria pelvica (P.I.D.) che a sua volta è responsabile di sterilità o gravidanza ectopica.

La terapia della vaginosi batterica è a base di antibiotici, ma purtroppo la vaginosi batterica può recidivare; alcuni Autori consigliano una terapia antibiotica come profilassi in caso di procedure chirurgiche invasive, indipendentemente dalla presenza di sintomi..quanto riguarda la prevenzione, dato la scarsa conoscenza dei fattori responsabili della vaginosi batterica, attualmente si può soltanto consigliare di limitare il numero di partners sessuali e non effettuare irrigazioni vaginali.


Questo sito non costituisce testata giornalistica.
Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità dell’autore.
Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge. n. 62 del 7/3/2001
Data ultimo aggiornamento 01/07/2012
Contatta webmaster

 
Torna ai contenuti | Torna al menu